È possibile sostenere l’Associazione tramite donazioni per attrezzature specifiche o per l’ordinaria gestione dei servizi.

L’Associazione vive delle offerte dei cittadini e dell’impegno dei volontari!

Per effettuare una donazione in favore della Pubblica Assistenza Vignola puoi contattarci e fare un versamento presso la nostra sede o direttamente sui nostri conti correnti intestati a Pubblica Assistenza Vignola di cui riportiamo le coordinate:

 

Banca Popolare dell'Emilia Romagna
Filiale Vignola 2
IBAN     IT 43 L 05387 67071 000000304147

POSTE ITALIANE
Sede di Vignola
IBAN    IT 42 B 076 0112 9000 0003 6491 512


AGEVOLAZIONI FISCALI:

Le donazioni in favore della Pubblica Assistenza Vignola sono deducibili e detraibili dai redditi ai sensi e nei limiti di cui al D.P.R. 917/86 ed al D.L. 35/2005 (quest'ultimo convertito in legge n.80 del 14/05/2005), che si affiancano ed allo stesso tempo si pongono in alternativa.
In particolare:


PER LE PERSONE FISICHE:

  • E’ possibile dedurre dal proprio reddito le donazioni fatte per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di € 70.000,00 per anno.

  • In alternativa, in base alla vecchia normativa, D.P.R. 917/86, tuttora in vigore, si può scegliere di detrarre dall’imposta lorda il 19% dell’importo donato, fino ad un massimo di € 2.065,83.

 

In entrambi i casi, l’erogazione è possibile solo con i seguenti sistemi di pagamento:
bonifico, c/c postale,  assegno bancario o assegno circolare


PER LE IMPRESE

  • E’ possibile dedurre dal proprio reddito le donazioni fatte per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di € 70.000,00 per anno.

  • In alternativa, in base alla vecchia normativa, D.P.R. 917/86, tuttora in vigore, è possibile dedurre le donazioni fatte per un importo non superiore a € 2.065,83 o al 2% del reddito d’impresa dichiarato.


In entrambi i casi, l’erogazione è possibile solo con i seguenti sistemi di pagamento:
bonifico, c/c postale,  assegno bancario o assegno circolare
 

Ti ricordiamo che:
Le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra di loro. E’ preferibile rivolgersi al proprio consulente di fiducia per scegliere la formula più adatta alle proprie esigenze.
Ricorda di conservare la ricevuta bancaria/postale della tua donazione o fai copia dell’estratto conto che riporta l’operazione.



Di seguito riportiamo i riferimenti di legge relativi alle due principali normative e le principali indicazioni dell’Agenzia delle entrate a riguardo.

Detrazione dell’erogazione:

  • Articolo 15, comma 1, lettera  i-bis, DPR 917/86

  • Circolare ministeriale n. 168/E/1998


Deduzione dell’erogazione:

  • Articolo 14, decreto legge n.35/2005, convertito con modificazioni da Legge n. 80/2005

  • Circolare agenzia delle Entrate n.39/E/2005


 

Ai fini di quanto previsto dalla vigente normativa, Pubblica Assistenza Vignola dichiara di tenere scritture contabili complete e analitiche rappresentative dei fatti di gestione e redige entro quattro mesi dalla chiusura dell'esercizio un apposito documento rappresentativo della situazione patrimoniale, economica e finanziaria.


N.B. I contributi versati come quote associative NON sono deducibili.